verobuddismo   introduzione   principi   Gosho   guide   riflessioni   downloads   scrivici 

UNO STRUMENTO PER PRATICARE  CORRETTAMENTE IL BUDDISMO DI NICHIREN DAISHONIN


INTRODUZIONE

 

 

Questo sito nasce come strumento per praticare correttamente il Buddismo di Nichiren Daishonin.

Le persone che organizzano questo sito, sono praticanti dalla seconda metà degli anni 80’, e sono passati attraverso 3 fasi della propagazione del Buddismo in Italia. Ovviamente ogni tipo di situazione ha fornito dei cardini Teorici, Dottrinali e Liturgici sostanzialmente diversi.

La prima fase consisteva nell’unione Nichiren Shoshu e Soka Gakkai, dove anche se per ottenere un oggetto di culto bisognava “diventare membri della Soka Gakkai”, le due organizzazioni mantenevano un certo controllo l’una sull’altra riguardo ai tre punti sopracitati. Questa fase termina nel 1990 con la scomunica della Soka Gakkai da parte della Nichiren Shoshu.

La seconda fase inizia dopo la scomunica, con la Soka Gakkai che non possiede un Oggetto di Culto da consegnare ai propri fedeli in tutto il mondo. Nel 1995 appare  un Oggetto di Culto di Nichikan Shonin che viene consegnato sia ai nuovi aderenti sia ai vecchi praticanti.

La terza fase è quella di tornare a praticare con la Nichiren Shoshu nel 2012 e uscirne fuori dopo circa un anno e mezzo a fine 2013.

Dopo queste tre esperienze le conclusioni a cui siamo arrivati sono molteplici, ma la cosa che comunque ci appare chiara è che ottenere un Oggetto di Culto militando in una setta è un errore madornale,  in quanto le sette vivono con i soldi degli adepti che le sostengono, dove persone che non si preoccupano più della felicita' dei loro credenti, si sono inventate un lavoro con ottimi stipendi, (vedi Soka Gakkai), o vivono di  offerte, (vedi Nichiren Shoshu). Le due organizzazioni per giustificare la loro esistenza hanno dovuto alterare gli scritti del Fondatore, e quindi la dottrina del Vero Buddismo di Nichiren Daishonin. Praticare in una qualsiasi di queste Sette è dannoso.

Nella quarta fase che adesso stiamo attraversando fuori da qualsiasi organizzazione, siamo convinti che in questo momento la pratica più consona sia vicina ai valori insegnati nel primo periodo di propagazione, che finisce nel 1995 con la consegna del Fasullo Oggetto di Culto Gakkai.

Praticare senza Oggetto di Culto, davanti al muro o davanti all’orizzonte, pensando che il Gohonzon è: “nella carne mortale di noi persone comuni che recitiamo Nam Myoho Renge Kyo”, è l’unica possibilità che abbiamo di praticare senza condividere offese Gakkai, Shoshu o di qualsiasi altra setta.

Una ragione più che valida per praticare Indipendentemente è quella di mantenere lo spirito esposto negli Scritti di Nichiren Daishonin (volumi blu), esposta in questo sito nella sezione Gosho.

BUONA PRATICA!

 

 

Luigi Veroi